Ven. Mar 5th, 2021

Musicalmente

notizie dal mondo della musica e della danza

Addio a Ennio Morricone

A 91 anni, il premio Oscar Ennio Morricone si è spento nella notte tra il 5 e il 6 luglio per le conseguenze di una caduta e la conseguente rottura del femore.
Grandissimo compositore e musicista ma uomo schivo e modesto, il Maestro ha scritto nel suo testamento “Non voglio disturbare” ed ha voluto così un funerale in forma strettamente privata, svoltosi nella Capitale alla presenza dei familiari e di pochi cari amici.
Il momento della benedizione della salma è stato accompagnato dalle note di Mission, colonna sonora dell’omonimo film di Roland Joffé, alla quale Morricone era molto legato.
I messaggi di condoglianze per la scomparsa del Maestro sono arrivati numerosi, dal mondo della musica a quello della politica e anche dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha affermato che “La scomparsa di Ennio Morricone ci priva di un artista insigne e geniale. Musicista insieme raffinato e popolare, ha lasciato un’impronta profonda nella storia musicale del secondo Novecento. Attraverso le sue colonne sonore ha contribuito grandemente a diffondere e rafforzare il prestigio dell’Italia nel mondo. Desidero far giungere alla famiglia del Maestro il mio profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza”.

Nato a Roma il 10 novembre 1928, Morricone si era diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia in tromba, composizione, strumentazione, direzione di banda e musica corale. Debuttò nel cinema con il film “Il Federale” di Luciano Salce del 1961, ma ciò che gli ha dato la fama mondiale come compositore sono state le indimenticabili musiche create per il genere western all’italiana, che lo hanno portato alla stretta collaborazione con Sergio Leone.
Dagli anni Settanta Morricone raggiunge la notorietà anche nel cinema hollywoodiano, componendo per registi come Brian de Palma, Quentin Tarantino e John Carpenter.
Nel 2007 ha ricevuto il premio Oscar onorario alla carriera e nel 2016 ottenne il suo secondo Oscar per la colonna sonora del film “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino, per la quale ha vinto anche un Golden Globe.
Certi del fatto che una sua storia musicale come la sua sarà irripetibile, lo ricorderemo sempre attraverso la sua musica.